Aprire un E-Commerce sul proprio sito oppure su Amazon (et similia)?

E-commerce

Vendere online è sempre un piacere 🙂

La domanda principale è:
Conviene avere un sito con un proprio sistema di E-Commerce oppure usare Amazon (o altri portali verticali)?

Ci sono molti “dipende”:
Il primo riguarda la vostra attivitá ed il secondo la vostra potenzialità di essere trovati su Google.
Se ad esempio vendete strumenti musicali, sapete di avere anche una concorrenza piuttosto numerosa online, con molti portali nazionali che surclassano nelle vendite in rete la maggior parte dei singoli siti dedicati a questa attività.
In casi del genere conviene, piuttosto che spendere cifre considerevoli in Advertising su Google per essere in cima alle ricerche degli utenti, pubblicare offerte a pagamento sui portali dedicati più popolari.

E-Commerce SI / NO / Fattibile se..
Affidarsi a siti terzi può apparire la strategia migliore, ma non necessariamente la più economica a causa dei costi degli annunci sui siti altrui. D’altra parte il proprio sistema di vendita online può rappresentare un impegno che non tutti riescono a sostenere di primo acchito.

Ma diventa fattibile e soddisfacente nei risultati, se deciderete di creare il vostro sito di E-Commerce con l’intenzione di diventare abbastanza conosciuti entro “x” tempo, quindi con una strategia di comunicazione, comprendente anche la viralizzazione sui Social Media, che vi permetta di raggiungere questo scopo.

Per realizzarlo ci vuole una competenza che anche voi potete sviluppare anche col tempo, leggendo  i molti articoli di consigli tecnici e di marketing disponibili online. Se il vostro budget per la pubblicità è minimo, prevedete almeno un po’ di annunci a pagamento sulla pagina Facebook del sito, che naturalmente dovrete creare e gestire, pubblicando novità, post e link utili e rispondendo ai visitatori.

E se vendo su E-Bay?
Anche questo portale di vendita può diventare un veicolo per i vostri affari, salvo riuscire a lavorare sulla propria reputazione, visti i numerosi casi di merce mai consegnata o arrivata difettosa, senza che i clienti riuscissero ad avere un risarcimento. Solo in presenza di venditori reputati affidabili, i visitatori decidono di procedere. Ma è ovvio che sebbene il numero di vendite resti sempre altissimo, non viene considerato il canale più affidabile dagli utenti.

Gestione della vendita e dei pagamenti:
A meno che non implementiate sul vostro sito un sistema di pagamento realizzato da uno sviluppatore, di default viene utilizzato il servizio PayPal. La maggior parte dei plugin per E-Commerce offre un sistema di pagamento tra i due conti PayPal dell’acquirente e del venditore.
Anche nel caso il primo decida di utilizzare una carta di credito, si troverà a dover aprire un conto PayPal col quale utilizzarla, che comunque è utile per tracciare e confermare l’avvenuta transazione.

Peraltro Paypal vi garantisce anche la transazione. Se vi fanno un bonifico online e vi mandano la ricevuta emessa affinché spediate la merce, sappiate che lo stesso bonifico può essere annullato entro 24 ore. Quindi è necessario aspettare di vedere denaro arrivare effettivamente in banca.

Ma se avete garantito tempi rapidi di consegna, questo potrebbe creare ritardi. Mentre con Paypal avrete la disponibilitá immediata della somma.

La risposta quindi è:
Considerato quanto sopra scritto, per alcuni conviene avere un proprio negozio di vendita elettronica, per altri invece può bastare un buon sito di presentazione di tutti i prodotti, con link al proprio canale su Amazon o su altri portali in cui gli utenti possano effettuare l’acquisto.

COME CREARE UNA SCHEDA PRODOTTO PERFETTA?

Infine, consigliamo a tutti la lettura di questo articolo su come presentare efficacemente un prodotto: un’intervista a Giulio Lampugnani, Marketplace Manager di Amazon Italia densa di ottimi consigli e dettagli tecnici molto utili per tutti gli spazi di vendita online.

La loro esperienza e tutti i dati in loro possesso circa il comportamento degli utenti, rendono queste informazioni altamente affidabili, da tenere come traccia per ogni vostro futuro o già esistente progetto di negozio elettronico.