Il backup compreso o.. incompreso? ;)

servizio di backup

Per chi è nuovo del settore, è d’obbligo ricordare che il backup, ovvero la copia dei files del sito e di tutti i dati presenti sul Database che lo gestisce, è un’attività importantissima poiché permette di ripristinare il sito web in caso di anomalie che si possono verificare per diverse ragioni (errori umani o conflitti dopo l’aggiornamento di qualche elemento).

Il backup del tuo sito deve sempre risiedere in un server diverso da quello del sito originale o in un HD locale.

Il servizio di backup deve essere compreso nel servizio di hosting?

Si, dato che i provider fanno periodicamente una copie dei siti ospitati sui loro server.
Ma questi sono i loro backup di servizio, mentre il backup del quale vorrei parlare qui, invece, è il tuo, quello che ognuno dovrebbe avere a disposizione nei modi e nei tempi adeguati alle esigenze dei visitatori del sito web.

A questo punto i neofiti, compensibilmente, si pongono quasi sempre queste 2 domande:

1) Che cosa vuol dire “fare backup nei modi e nei tempi adeguati”?

Che se stai inserendo ogni giorno nuovi contenuti sul tuo sito web, il backup va fatto ogni giorno, o anche due volte al giorno, quando l’immissione di questi dati è continua.

Ad esempio se stai raccogliendo tantissime iscrizioni o vendite ogni ora, dalle h 9:00 alle h 12:00 il tuo database avrà raccolto una mole significativa di questi dati. Che conviene salvare frequentemente.

Ma non serve che ogni volta tu faccia il backup completo. Puoi anche fare copie frequenti per tenere aggiornamento solamente dei dati, quindi copierai solo il DB e non necessariamente di tutti i files.

Quindi ti servirà, per conservare questi backup, uno spazio web limitato.

2) Che differenza c’è tra il backup del provider ed il tuo?

Nel titolo del post ho voluto giocare con le parole, dove “compreso” è sinonimo di incluso, mentre “incompreso” è il ruolo del backup nell’immaginario di numerosi utenti che ne sottostimano l’importanza, almeno fino al giorno in cui non si ritrovano con il sito malfunzionante o seriamente compromesso, se non addirittura irraggiungibile.

Che cosa fa il provider per ripristinare il tuo sito, dal suo backup?

Quando per ragioni che non sono imputabili al servizio di hosting, il tuo sito viene compromesso o oscurato o presenta anomalie, se non hai previsto un backup tutto tuo, puoi chiedere il ripristino al tuo provider, che, come giá detto, ne fa una copia periodica per sicurezza.

Il tuo backup, dal servizo a pagamento del provider.

Se hai acquistato un pacchetto di hosting base e non hai comprato l’add-on per il backup a pagamento, allora il ripristino del provider sará un servizio di assistenza non ordinaria che dovrai pagare.

Se invece vuoi comprarlo (costa pochi euro), sarà molto facile gestirli con pochi click con i quali dovrai indicare la periodicità dei backup.

Il servizio di backup a pagamento lo trovi nel tuo pannello di gestione del sito. Se hai problemi nel ripristino, usa il ticket-system e chiedi aiuto all’Assistenza Tecnica.

Quali pacchetti di hosting hanno il servizio di backup compreso?

Certamente non quelli base, poiché sono stati pensati anche per clienti che sanno farsi i backup da soli o che in generale vogliono risparmiare, partendo da un costo molto limitato e comprando servizi extra solo quando serve. Infatti si può sempre comprare il servizio di backup extra incluso fra gli add-on.

Ma ci sono pacchetti “speciali” che vengono premiati dal cliente che non ne fa una questione di prezzo, ma di prestazioni e garanzie. In questi pacchetti vengono inclusi, oltre al backup, anche certificato SSL professionale (non quello free) ed altri strumenti extra per la sicurezza.

Come puoi fare tu il backup facilmente e secondo i tuoi bisogni

“Facilmente” dipende dalle tue competenze, è ovvio. Questi sono i consigli per i diversi livelli di competenza:

  • Non hai conoscenze tecniche sulla gestione del sito?
    Affidati al servizio di backup del tuo provider. Nel caso di Misterdomain costa € 5,00 a Giga e dura 12 mesi. Lo spazio è sufficiente per backup di dati, per la maggioranza di siti da noi ospitati.
  • Sei un webmaster?
    Hai sufficiente esperienza per sapere come procedere usando gli strumenti a disposizione nel pannello di controllo Plesk, anche senza andare via Ftp.

Speciale CMS: i Plugin per il Backup

WordPress, Joomla, Prestashop etc, hanno il cuore del loro funzionamento nel Database del quale va fatta una copia (dump), secondo precise procedure, che non sono il puro copia&incolla che si fa con files e cartelle, ma si possono semplificare diversi passaggi usando gli appositi plugin.

ALL-in-one-WP-migrationI Plugin per Backup aiutano anche nel passaggio da http ad https!

Per i siti WordPress dei nostri clienti ad esempio consigliamo spesso questo plugin:  ALL IN ONE WP MIGRATION che rispetto ad altri ottimizza l’invio dei files spacchettandoli.

Avrai compreso quindi come mai conviene sempre avere un backup proprio, o acquistandolo dal provider o imparando a farselo da soli (magari con l’aiuto di un plugin apposito, se si ha un sito creato con un CMS).

Se hai qualsiasi dubbio in materia non esitare a contattarci, anche lasciando un commento oppure aprendo un ticket per informazioni generali sul nostro sito Misterdomain.eu e buon lavoro online!