Regole sull’uso delle immagini gratuite e guida a come sceglierle.


Posso usare liberamente un’immagine trovata su Internet?

Fermo restando che come “opera dell’ingegno”, una fotografia o un disegno sono sottoposti alle norme che tutelano il diritto d’autore, va precisato che queste norme prevedono due diversi diritti: diritto di paternità e diritto di utilizzo dell’immagine che può talvolta essere libero, ma solo se ciò viene espressamente scritto, altrimenti l’uso è vietato oppure vincolato, ma le restrizioni devono essere chiaramente citate.

Quali vincoli di utilizzo esistono?
E quali immagini posso sempre usare gratuitamente?

Possiamo usare tranquillamente ogni immagine che venga chiaramente definita “free” (libera).

Ma ci sono anche immagini che possiamo usare “semi-liberamente”. Ad esempio quelle distrubuite sotto licenza Creative Commons, che per essere ripubblicate in altri siti e blog, prevedono il rispetto di alcuni vincoli: come l’obbligo di citare l’autore, oppure la possibilità di usare quell’immagine in post di informazione, ma non per promuovere prodotti commerciali.
Vedi di seguito le varie regole di questa licenza:

Come riprodurre le opere protette da licenza Creative Commons >>

Altrimenti possiamo sempre scrivere all’autore per farci autorizzare a ripubblicare la sua foto, ma c’è un caso in cui ciò non è previsto, ovvero quando su un sito internet non compaiono cenni al copyright o divieti sull’utilizzo delle immagini.

La legge sul diritto d’autore precisa infatti che su una foto debbano comparire: il nome del fotografo e la data dell’anno di produzione. Se trattasi di foto di un’opera d’arte, è d’obbligo inserire il nome dell’opera ritratta.

Quando queste diciture non sono presenti ne’ sul sito e neanche sull’immagine che ci interessa, allora, secondo l’Art. 90 della legge sul diritto d’autore, utilizzarla non costuirebbe un abuso.

Scegliere l’immagine adatta al vostro scopo.

Home page, Slider, Blog e Social
Oggi quasi tutti i siti aziendali hanno una grande immagine o slide scorrevoli in home page. Perché il primo impatto che hanno i visitatori del vostro sito è importante. Non giocatevi il loro apprezzamento usando foto o grafiche poco attraenti o irrimediabilmente banali.

Idem per gli articoli che, se corredati di immagini errate, possono far perdere interesse in chi si sofferma qualche secondo basandosi su titolo ed immagine per capire quanto valga la pena, il vostro articolo, di essere letto.
Una bella immagine è addirittura vitale per riuscire a farsi notare sui Social media. Prendiamo infatti la timeline di Instagram, Facebook e Twitter, dove ci vengono mostrati continui aggiornamenti e l’occhio viene inevitabilmente colpito solo da alcuni di essi. Quali? Quelli con l’immagine migliore ovviamente!

Newsletter, Landing Page, Advertising
Avete investito molto per crearvi una clientela o comunque un bacino di iscritti alla vostra newsletter, quindi non deludeteli utilizzando immagini non appropriate. Ancor più rilevante è il caso delle immagini che utilizzamo su una landing page o su una qualunque campagna un prodotto e senz’altro speso anche diverse ore per inventare uno slogan

In sintesi, la giusta immagine contribuisce decisamente al successo dei vostri sforzi online.

Buone regole di utilizzo sono state sintetizzate in questa INFOGRAFICA realizzata da My Clever Agency (traduzione e ri-pubblicazione autorizzata dagli autori) e tratta dall’articolo “5 TIPS TO ENSURE THE STOCK IMAGES YOU USE ON YOUR WEBSITE DON’T SUCK” in cui potrete leggere ulteriori approfondimenti.

come usare immagini online