Migliori Plugin WordPress per la sicurezza: Wordfence e le alternative.

plugin wordpress per la sicurezza - wordfence e le alternative

wordfence security pluginQuesto plugin conta oltre 1 milione di download e sia in italiano che in altre lingue ed ha numerose positive recensioni. Diversi addetti ai lavori lo inseriscono da tempo nelle liste dei “plugin immancabili” da installare in ogni sito WordPress

Tra i migliori plugin per la sicurezza di un sito WordPress: Wordfence

DOWNLOAD Wordfence dal repository di WordPress

wordefence

1° schermata delle attività da fare con Wordfence: la scansione.

Come tutti i plugin che apportano sostanziali cambiamenti al funzionamento del sito, va installato da chi ha almeno le minime basi di conoscenza del CMS e della qualità degli altri elementi (tema e plugin) installati.

Anche se va detto che il supporto dato dal team di sviluppatori del plugin sul repository di WordPress è poco efficiente.
D’altra parte contano sulla vendita della versione Pro che evidentemente assorbe le maggiori risorse dell’assistenza.

Quindi chi è alla sua prima esperienza con WordPress o si documenta bene oppure meglio se evita di usare la versione free di Wordfence, che rischia di non saper gestire se mai ci fossero ottimizzazioni che non riesce a fare o conflitti da risolvere.

Detto questo, resta sicuramente un plugin consigliabile per le sue tante funzioni di sicurezza che comprendono notifiche via email all’admin, anche se un utente prova ad entrare nel pannello di ammistrazione sbagliando ad inserire username e password. Ma fa molto di più.

Principali vantaggi che WordFence offre:

  • Scansione immediata del sito.
  • Live Traffic – controllo traffico (individua anche le ur 404 generate)
  • Blocco IP dannosi.
  • Miglioramento delle performance.

La versione Premium ovviamente permette ulteriori funzioni:

  • Blocco degli accessi per intere nazioni.
  • Scansione automatica pianificata.
  • Ulteriori opzioni di sicurezza per password ed autenticazioni

Eventuali problemi con Wordfence

Questo plugin, se installato in combinazione con alcuni template o altri plugin per l’ottimizzazione del sito, come W3 Total Cache e simili, può generare alcuni conflitti. Alcuni provider non permettono ai loro clienti di installarlo, poiché creerebbe loro un conflitto con altre applicazioni già presenti nel loro pacchetto di hosting.

Peraltro è sempre un plugin con milioni di utenti attivi e soddisfatti, quindi per coloro che ritengono di voler usare Wordfence, sulla scorta delle buone recensioni circolanti, il nostro consiglio è documentarsi bene sul repository di WordPress (leggendo anche l’area Support del Plugin) ed in caso di problemi, utilizzare anche il nostro Gruppo Supporto WordPress su Facebook.

Buone pratiche che in linea di principio valgono per tutti gli elementi che installiamo nel sito:

  • Per evitare criticità, è necessario conoscere nel dettaglio ogni possibile interazione di un plugin – Wordfence, in questo caso – con il tema e gli altri plugin che si è deciso di utilizzare.
    Sono conoscenze che ogni web-designer o sviluppatore WordPress possiede necessariamente. Vanno anche costantemente aggiornate, a causa dei continui aggiornamenti degli stessi CMS, template ed applicazioni.
  • Se state creando il sito con le vostre mani, ma non avete il tempo per acquisire questa competenza, delegate ad un professionista almeno questa parte del lavoro di configurazione del sito: la giusta scelta di temi e plugin e la loro corretta configurazione.
  • Fate sempre un backup del sito, prima di installare elementi che ne possono cambiare sensibilmente la struttura.

I vari Plugin di WordPress per la Sicurezza

Cercando nella directory dei Plugin WordPress, con la parola chiave “security“, il primo che viene proposto è proprio Wordfence, ma altrettanto interessanti sono alcune alternative che elencheremo brevemente.

wordpress security plugin

Tutti i risultati della ricerca >>

Nota: Tra gli oltre 1.000 risultati di questa ricerca, ci sono plugin molto diversi fra loro, dedicati alle varie attivtà inerenti la protezione del sito. Alcuni utili per verifica del codice di un tema, che vi segnalano l’eventuale presenza di codice malevolo. Altri svolgono solo alcune delle funzioni di Wordfence. Quindi verificate attentamente che cosa vi serve in concreto.

Jetpack – Security features

Da segnalare anche il mega-plugin JetPack,  che contiene anche i sui bravi moduli dedicati alla sicurezza. Jetpack nel suo insieme puó rivelarsi senza dubbio uno strumento utile, ma dalla configurazione abbastanza complessa per utenti alle prime armi.

Alternativa a Wordfence più consigliata:
iTheme Security >> 

Ex Better WP Security, secondo le recensioni offre migliori prestazioni del suo predecessore.

Provato da noi recentemente:
Sucuri Security >>

Svolge ottimamente tutte le funzioni principali.

Messa in sicurezza del sito su Plesk

Se il tuo hosting usa il pannello Plesk, ti interesserà anche leggere:
“Come attivare facilmente la sicurezza sul sito, prima ancora di installare i plugin” >>.


Informazioni su Staff Misterdomain

Misterdomain.eu è un servizio di Inmediatamente Web SL - Tenerife (ES). Lo staff è composto da specialisti in aspetti tecnici e di digital marketing per offrire servizi ed assistenza sempre più performanti su domini, hosting e siti WordPress.