Finché non lo dice Plesk.. (WordPress 4.4. e la corsa all’aggiornamento del CMS a tutti i costi!)

Finché non lo dice Plesk.. (WordPress 4.4. e la corsa all’aggiornamento del CMS a tutti i costi!)

Esce oggi la versione  4.4 di WordPress. E già da alcuni messaggi postati sui Social si legge qualche sfumatura di panico da parte di chi ha voluto installare subitissimo la nuova versione ed è incappato immediatamente in qualche problema di conflitto con dei plugin.

Risulta che alcuni plugin non funzionino bene con le ultime versioni dei CMS, semplicemente perchè non hanno ancora avuto il tempo di essere adattati alle nuove specifiche, né doverosamente testati sulla piattaforma rinnovata.

Aspettare non era meglio? 🙂

Noi qui ci fidiamo di PLESK, il pannello di controllo “tutto muscoli ma anche tanto cervello”, come amiamo definirlo noi, che permette l’installazione di CMS ed applicazioni con un Click, rendendo l’operazione veloce e soprattutto sicura per l’utente, che così delega agli sviluppatori di Plesk ogni responsabilità.

La versione di WordPress che ancora oggi troviamo su Plesk è quella precedente alla 4.4 e fino a che la nuova non sarà disponibile qui, perchè rischiare ed installare il nuovo WordPress sul un sito ufficiale o su di un sito altrui (quando sviluppiamo siti per mestiere)? Ecco qui, infatti, il problema che si è trovato davanti questo professionista, che ha chiesto aiuto ai colleghi nella community:

“Problema WPML: questa mattina aggiornato WP a 4.4 e aggiornato WPML* a 3.3.3. Se lascio il sito in lingua principale ITALIANO il blog non legge + gli articoli non trovando il link (loop di re-indirizzamento). Quindi sono costretto a impostare lingua predefinita inglese (con eventualmente un re-direct del browser sulla lingua del paese), ma in questo modo la home fa un refresh antipatico. Qualcuno ha questo problema? È un errore di WPML/incompatibilità nuova versione WP?”

Uno dei colleghi ha risposto “Problema noto. Se vai sul forum troverai molti compagni di sventura”.

(*NdA: WPML è un plugin per eseguire traduzioni).

Intanto, informiamoci.

immagini-responsive-wordpress-600x275Mentre aspettiamo tranquillamente che Plesk ci inviti ad aggiornare il nostro WordPress alla ultimissima release, possiamo leggere questo articolo di Roberto Rota che spiega le differenze fra le due versioni e le novitá presentate nell’ultima, molto attese dagli sviluppatori.

 

Aggiornamento:

dopo 24 ore dalla stesura di questo post, Plesk ha reso disponibile la nuova versione di WordPress. Ma ovviamente per i plugin disponibili non ci sono garanzie che WordPress possa dare. E’ lo sviluppatore del plugin stesso che ne rilascia una versione adeguatamente rinnovata per far fronte alle nuove codifiche del CMS.

Quindi controllate bene le pagine originali dei plugin, in cerca di queste notizie, poi prendete le vostre decisioni su quali tenere e quali invece, laddove possibile, cambiare, se vediamo che non sono stati aggiornati.